Prima serata “Nutri-menti” all’insegna del canto. Raffinata ed elegante il soprano Scaini Francesca ha impreziosito il menù proposto con opere tratte da un repertorio degno dei palcoscenici più prestigiosi da lei calcati. Frescobaldi e Mi chiamo Mimì appena prima degli antipasti di carne e pesce, Puccini anticipava i piatti di cacciagione a lui ispirati. La magistrale narrazione di Francesca permetteva di porre in luce i legami storici fra cibo e musica: corti e imperatori, artisti, amanti e ricordi dei tempi più lontani hanno coccolato i pensieri, i palati degli ospiti sono stati deliziati dallo Chef Ivano.

Scaini Francesca raccontava del ritmo, del tempo, della danza, dei costumi antichi e della loro imponenza, dei movimenti necessariamente lenti per ballare e camminare…Oggi siamo frenetici, compulsivi, digitalizzati, facciamo parte della nuova “rivoluzione industriale 4.0” …anche il linguaggio della musica partecipa ai mutamenti…La scorsa sera, insieme ci siamo riappropriati della dimensione umana del respiro lieve che adagio e nella quiete vibra nel cuore la vita…

A voi, cari ospiti, è rivolto un grazie particolare per aver condiviso l’esclusività di questo evento. L’esperimento è riuscito e gli esiti, nel tempo, saranno anche magia  per l’animo! 

Insieme nutriamo la gioia!

Grazie