Il nostro Ristorante nasce nel 1800 nell’immediata periferia di Cividale del Friuli. Al Pellegrino era il punto di raccolta di coloro i quali intendevano raggiungere Castelmonte, il santuario mariano sopra la salita che inizia proprio alle pendici del locale. Diventò il punto di partenza e di ristoro per molti pellegrini, l’osteria di Carraria offriva anche il punto di vendita di generi alimentari. 

Il tempo modificò spazi, edifici e ambiente, i carri e i calessi diventarono un ricordo, le strade bianche vennero asfaltate e allargate. Al Pellegrino arricchì lo spazio retrostante con il gioco delle bocce, offrì un’osteria con cucina e diede un servizio completo come bottega di paese. La domenica sera diventò tradizione cucinare grigliate prelibate e alzare al cielo calici di buon vino. 

Agli albori del nuovo millennio però, i centri commerciali non consentirono la sopravvivenza di negozietti così piccoli tanto che la nuova gestione orientò l’attività alla ristorazione, all’accoglienza ricettiva e alla condivisione

Tra pentole e coperchi, fornelli e griglie Ivano prepara impasti e pietanze nel rispetto delle più antiche tradizioni artigianali, Luli danza fra la pizzeria e la cucina distribuendo ingredienti e pazienza in modo che tutte le preparazioni seguano il giusto tempo di maturazione.

Nella musica rock dei tempi di servizio, collaboratori e clienti orchestrano le degustazioni.

L’attenzione è riservata alla provenienza della materia prima per esaltare il Friuli e i produttori locali che investono passione e dedizione alla cura della terra e delle vigne autoctone.

 Una scelta di stile per amore della produzione casalinga in memoria del Fogolar, simbolo del calore e dell’unione familiare, dove da sempre i racconti e la condivisione trasmettono valori da una generazione all’altra.

Il cibo inteso come energia, il cibo come amore, l’amore per il cibo perché ogni piatto racchiude il suo messaggio.

La nostra passione è dare nutrimento per fare della vita un attimo da ricordare.